LinkedIn e l’importanza dei Meganodi

DiAnna Martini

LinkedIn e l’importanza dei Meganodi

Ho sentito la neccessità di riportare qui un bel Post di Paolo Bruno [che ringrazio davvero per la simpatia e la collaborazione] perchè, nella mia attività di LinkedIn Coach cerco sempre di far capire ai miei candidati l’importanza di avere dei buoni collegamenti nella loro rete: sia nell’ottica delle opportunità di “Network” sia per aumentare la “Trovabilità del loro Profilo”.

Questo Post è molto chiaro e aiuta a comprendere come un Meganodo [un utente all’interno della nostra rete] è in grado di ampliare in modo esponenziale le connessioni di secondo livello e come sia in grado di influire notevolmente nelle connessioni di primo livello interagendo con tutti i gruppi primari.

cerchiamo di capire quale è “Il primo principio dei Meganodi di Paolo Bruno”

Linkedin è un Social Network Professionale basato sui livelli di connessione.

Ogni connessione diretta è di 1° Livello, tutti “gli amici degli amici” sono connessioni di 2° Livello, tutto il resto viene definito come 3° Livello.

In realtà i livelli sono più di 3 ma non si ha alcuna visibilità dopo il 2°. Non ci è dato sapere quanti contatti ci separano da quel lontano utente di 3° Livello (si teorizza che al massimo possano essere 6).

Che funzione hanno i Livelli? 

per proseguire a leggere cliccate qui

a presto AM

Share This:

Info sull'autore

Anna Martini administrator

3 Commenti finora

Paolo BrunoPubblicato il3:06 pm - Apr 11, 2012

Grazie per il link 🙂 Spero di poter essere ancora utile in futuro 🙂

#Bastano2Righe … [per presentarsi su LinkedIn e farsi ricordare!] « Il Blog di Anna MartiniPubblicato il11:38 am - Ago 1, 2012

[…] LinkedIn e l’importanza dei Meganodi […]

Commenta