Archivio dei tag

DiAnna Martini

Il nuovo Post delle PersonalJobber2.0


sul magico mondo dei biglietti da visita viventi: LinkedIn 

Alcune indicazioni essenziali: esserciessere interconnessi ed essere attivi su LinkedIN oggi è un must.

Voi ci siete? Scriveteci, commentate, confrontiamoci! anche su twitter 🙂

leggete qui il resto del post, a presto!

Anna

Share This:

DiAnna Martini

Caro Babbo Natale portami un lavoro

Si avvicinano le feste e voglio scrivere la mia letterina a Babbo Natale, lo farò chiedendogli “non un lavoro” per coloro che lo cercano, ma quello che, secondo me, può essere utile per trovarlo…..una lettera insolita insomma!

Caro Babbo Natale

ormai sono grande e capace di chiedere per gli altri e non per me, infondo, ho già tutto quello che desidero e mi considero una persona molto fortunata: ho l’amore della mia famiglia dei miei super genitori e di mio marito, l’abbraccio caldo e profumato di borotalco dei miei bambini (due per chi non lo sapesse, Giancarlo di 4 anni e Tiziano di 2 anni #qualcosasudime) un tetto sopra la testa arredato con divertimento, sudore e passione, un lavoro che amo circondato di interessi che mi appassionano e mi riempiono le 24H, l’ottimismo per affrontare i momenti difficili e la convinzione che, un’apparente “cosa storta” serva per arrivare alla giusta via, l’amore per le cose nuove e per le coincidenze che “colorano la mia esistenza” cosa volere di più quindi?

Ecco la mia letterina

Caro Babbo Natale ti chiedo:

– Di fare in modo che tutti possano capire quale è il lavoro che amano e di donare a tutti la determinazione per cercarlo

– le idee chiare per tutti per ottimizzare la ricerca sapendo: cosa, dove e come senza nascondersi dietro la solita frase “sono flessibile!”

– il manuale per sostenere i colloqui al meglio: sicurezza+empatia+comunicazione efficace verbale e non e … il saper far entusiasmare  gli altri con le parole, saper trasmettere davvero qualcosa di se

– Un pò di perseveranza per coloro che mollano ai primi CV inviati senza buon esito e  la capacità di non essere polemici se non ricevono subito feedback ( ti chiedo anche però Babbo Natale di regalare ai selezionatori il promemoria con suoneria per ricordarsi di dare sempre un feedback a tutti alla conclusione della ricerca!)

– l’ottimismo per capire che se non vieni scelto, c’è di certo un lavoro più “speciale” per te dietro l’angolo (vi assicuro…per me è stato così, varie volte!)

– la sfrontatezza per chiedere, nel modo giusto, senza stare ad aspettare che il lavoro ti suoni alla porta, la capacità di ringraziare sempre che ti aiuta, la disponibilità di saper dare una mano a tutti per quanto ci è possibile e soprattutto se non ci costa nulla

– la diffusione d’informazioni, che sono il bene più importante, perchè se venissero unite tutte le opportunità aumenterebbero

– Ti chiedo anche caro Babbo Natale di insegnare a tutti le regole della privacy di Facebook per fare in modo che certi aggiornamenti di stato restino privati e non pubblici, un LinkedIn stupendo e completo per tutti, la destrezza nella ricerca attraverso gli hashtags di Twitter

– ed infine caro Babbo Natale vorrei la bacchetta magica per regalare a tutti un po’ di Personal Branding per farsi scegliere, scegliendo!

Non so se ci sarà un post nuovo prima di Natale, nel caso faccio i miei migliori auguri a tutti e vi ringrazio per esserci!

Anna

Share This:

DiAnna Martini

Qualche dritta per chi cerca lavoro con Linkedin

Nei giorni scorsi ho postato su linkedin una discussione circa la reale utilità di linkedin nel trovare lavoro che mi ha dato lo stimolo per approfondire con un post l’argomento.

Linkedin oggi è un potente strumento di network, senza dubbio! va quindi sfruttato nella ricerca del lavoro, ma come?

Pochi semplici consigli per chi cerca lavoro

-profilo completo con descrizione dei ruoli e segnalazioni di ex colleghi ed ex clienti

-foto adeguata al ruolo (no stranezze, no atteggiamenti interpretabili) un sorriso non guasterebbe!

-se inviate dei CV, devono essere coerenti con linkedin (no sul CV: impiegato amministrativo e su linkedin: gestivo un team di persone!)

-accanto al nome, in alto, inserite una  frase che racchiuda al meglio la vostra professione, ma che sia interpretabile da tutti, non solo a chi parla il vostro “aziendalese“, parlate di ruolo ma anche di settori se importanti.

-non lasciate buchi di anni se potete e se non ne avete! (alle volte basta una svista… cosa veramente brutta da dover giustificare)

-collegate altre pagine e altri account, tipo blog, siti vari o twitter, se e solo se  sono coerenti con la vostra professione o con l’immagine che volete dare a chi vi leggerà.

-ponetevi un obiettivo di contatti settimanali, da aggiungere e con i quali confrontarvi

-se entrate in contatto, attraverso altre vie, con persone, aziende e società di selezione, cercate le persone e aggiungetele!

ricordo Tommaso che mi ha insegnato: se non lo ricontatti è come se non lo avessi mai conosciuto! TNX Tommaso:)

ancora due consigli

Primo: ampliate la rete con Head Hunter, HR, Selezionatori!

come? inserendo come filtro di ricerca proprio queste parole chiave e chiedendo il contatto con un breve messaggio personalizzato.

Ringraziate quando accettano il link dando una breve descrizione di voi, chiara, incisiva e che in 10 righe riassuma di voi: sapere, saper fare e saper essere (qui forse ci vorrebbe un altro post, non mancherò!)

Secondo: coltivate il network giornalmente interagendo e integrando i contatti.

lo scopo finale? Farsi scegliere, scegliendo! Ovvio!

a presto

Share This: