di Anna Martini, @mammadi5maschi

Facciamo la Focaccia Genovese?

Facciamo la Focaccia Genovese?

Non avrei mai pensato di scrivere un post del genere: io una cuoca? Che ridere!!!

Eppure questa quarantena ha saputo regalare qualcosa ad ognuno di noi e io ho iniziato a goderne i benefici. Aver avuto tempo da dedicare un pò a tutto, senza la fretta di dover concludere le cose velocemente, senza l’ansia di dover per forza stabilire delle priorità e senza il solito programma del giorno dopo mi ha aiutata a coltivare qualche mia passione “forse” nascosta!

Mi sono riscoperta cuoca!

Avevo già iniziato a ricevere apprezzamenti sul mio profilo Instagram (mi seguite già? Sono @mammadi5maschi) come ispiratrice di ricette veloci, facili, economiche e fantasiose, questo si; se ci date un’occhiata ho diversi blocchi di Stories in evidenza chiamati “Ricette“, la maggior parte create per cene x 7 persone spendendo meno di 20€; ma in questi giorni mi sono davvero superata!

Proprio per questo voglio condividere con voi una ricetta tipica di Genova, la mia amatissima FOCACCIA!

Posso garantirvi che noi 7 siemo dei veri esperti di focaccia e questa ha passato a pieni voti l’esame da parte di tutta la nostra FamigliaXXL!

INGREDIENTI, Cosa serve?

NB: io ho raddoppiato tutte le dosi per poter fare 2 teglie
  • 350 gr scarsi di farina
  • 200 ml di acqua
  • 20 ml olio evo
  • 7 gr di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero o di miele
  • 20 gr scarsi di lievito fresco (anche meno se fate lievitare per più tempo) o 6 gr lievito disidratato
Per il condimento:
  • olio evo
  • sale fino
ed a scelta
  • cipolle
  • olive
  • pomodorini
  • etc…

Procedimento

Mettiamo ad intiepidire l’acqua (escluso 30 ml circa dove scioglieremo il lievito) ed uniamoci olio, sale e zucchero e giriamo fino a che non si saranno sciolti bene.

Disponiamo in una ciotola ampia metà della farina totale ed all’interno versiamo il composto liquido (non quello del lievito) ed iniziamo ad incorporare tutte gli ingredienti.

Quando saranno bene amalgamati aggiungiamo, poco alla volta, la restante farina insieme al lievito ed impastiamo.

Versiamo tutto il composto sul tavolo infarinato e copriamolo con la pellicola in modo che non prenda aria per 15 minuti circa.

Nel frattempo oliamo le teglie.

Riprendiamo il nostro impasto e lo stendiamo leggermente piegandolo su se stesso una volta e sigilliamo bene, facciamo un quarto di giro e ripetiamo l’operazione. Quindi dividiamo l’impasto ed appoggiamo sulla prima teglia ungendolo, lo giriamo, la stessa cosa con l’altra. Se non risultassero abbastanza unte spennelliamo con dell’olio, quindi mettiamoli nel forno con la luce accesa a lievitare per 50/60 minuti.

Prendiamo le nostre teglie con l’impasto ed iniziamo con le dita a schiacciare delicatamente per stenderle su tutta la superficie della teglia. Così su entrambe le teglie. Poi cospargiamo con del sale fino affinché non si crei la crosta e mettiamo nuovamente a lievitare per 30/40 minuti in forno con la luce accesa.

Prepariamo quindi i condimenti. Affettiamo, condiamo e scaldiamo. Qualsiasi condimento andrà messo sopra l’impasto riscaldandolo leggermente affinché non rompa la lievitazione della nostra focaccia.

Riprendiamo nuovamente gli impasti e mettiamoci sopra un po’ di acqua e olio (l’acqua servirà per conferirci la parte chiara, l’olio la parte croccante. A questo punto firmiamo la nostra focaccia facendo i buchi energicamente ma stando attenti di non fare scendere l’acqua sotto l’impasto.

A questo punto condiamole come preferiamo e accendiamo il forno statico a 220 gradi. Quando sarà bello caldo, inforniamo per 15/18 minuti circa e Buon Appetito, piatto pulito, senza macchia sul vestito e becco cucito!

La video ricetta completa la trovate qui, sul mio profilo Instagram, non perdetevela perchè l’ho preparata insieme a Numero2

Ringraziamenti

Per la ricetta ringrazio la mitica Alessandra, l’allenatrice della nostra squadra di hockey su prato di Numero2 e Numero3 che in questi giorni di isolamento ci sta allietando con un diverso allenamento: quello per il terzo tempo!

a ricetta me la ha insegnata durante una lezione di cucina su meet, un’iniziativa che si chiama “Hockey a casa” e comprende oltre alle lezioni di cucina, anche tutte queste bellissime attività, dateci un’occhiata!

A proposito: se siete di Genova portate i bambini a provare un mese di hockey gratuito, è uno sport bellissimo, meno diffuso, ma sano e divertente per grandi e piccini, provare per credere!

Ciao Anna, @mammadi5maschi

No comments yet. Be the first one to leave a thought.
Leave a comment

Leave a Comment